marina

Una marina di libri, dal 9 al 12 giugno all’Orto Botanico con ottanta editori indipendenti

Una Marina di Libri, la manifestazione palermitana dedicata all’editoria indipendente che giunge quest’anno alla settima edizione, si terrà dal 9 al 12 giugno all’Orto Botanico. Una location suggestiva ma anche molto più ampia delle precedenti e ha così permesso di raddoppiare il  numero delle case editrici presenti. Saranno infatti quasi 80 contro le 44 dell’anno scorso e molti di più saranno anche gli eventi collaterali tra presentazioni di libri, reeding, incontri con gli autori, appuntamenti per i più piccoli e molto altro ancora.

Promossa dal consorzio Centro commerciale naturale piazza Marina e dintorni in collaborazione con le case editrici Navarra e Sellerio e con l‘Università di Palermo, Una Marina di Libri, il cui nome è legato a quello del Ccn Piazza Marina e dintorni, ma strizza anche l’occhio a quel modo di dire palermitano che con una marina intende indicare una grande abbondanza, è uno degli eventi che in pochi anni è cresciuto esponenziamentente in città, raggiungendo le 25mila visite nella sola edizione dello scorso anno.

Ogni giornata della manifestazione avrà un tema che costituirà il filo conduttore degli eventi in programma. Spiccano nomi come Simonetta Agnello Hornby, che presenterà il nuovo libro Caffè amaro; Emma Dante con il suo Le sorelle Macaluso, ma anche Pietrangelo Buttafuoco insieme a Giuseppe Sottile presenterà Il mio Leo Longanesi.  Ci sarà anche Guido Catalano con D’amore si muore ma io no.Particolarmente interessante la presenza di Santo Piazzese, che esattamente vent’anni fa pubblicava per Sellerio il suo fortunato I delitti di via Medina-Sidonia, gustosissimo giallo ambientato proprio all’Orto Botanico di Palermo. Presente anche il cantautore Francesco De Gregori che si racconta per la prima volta attraverso una serie di conversazioni condotte da Antonio Gnoli e raccolte in Passo d’uomo.  Il tutto condito dagli interventi di noti personaggi della scena letteraria cittadina, da Roberto Alajmo, a Giorgio Vasta, a Matteo Di Gesù.

Dodici le case editrici palermitane: Apertura a strappo, Corrimano, Dario Flaccovio Editore, Edizioni d’Arte Kalòs, Edizioni Leima, Glifo, Il Palindromo, Mesogea, Navarra, Qanat, Sellerio, Zap Edizioni. Dall’11 maggio ha preso il via sulla piattaforma Eppela la campagna di crowfunding, per cercare, con il sostegno e la partecipazione di tanti, di portare il piccolo miracolo palermitano ancora più in alto. Visita il sito per dare il tuo contributo!

Per vedere il programma completo e restare aggiornato sulla manifestazione visita il sito ufficiale di Una marina di libri

Spread the love

Lascia una risposta